ASIA/PAKISTAN - I cattolici ricordano suor Ruth Pfau, eroina della lotta alla lebbra in Pakistan

Rated: , 0 Comments
Total hits: 8
Posted on: 08/30/18
Karachi - Ricordare il prezioso impegno di suor Ruth Pfau, "madre dei lebbrosi" in Pakistan, che ha dedicato tutta la sua vita alla nobile missione di lottare contro la lebbra nella nazione: con questa intenzione, nel primo anniversario della morte della religiosa deceduta nel 2017, il Cardinale Joseph Coutts, Arcivescovo di Karachi, ha celebrato nei giorni scorsi una messa commemorativa, davanti a una assemblea di oltre 200 fedeli nella Cattedrale di San Patrizio, a Karachi. "Ruth Pfau ha dato tutta la sua vita ai pazienti e alle persone con cui lavorava. Ha viaggiato in tutto il paese per raggiungere e curare i pazienti affetti da lebbra" ha detto, ricordando quanto la religiosa gli disse: “Come medico, il mio lavoro non è solo quello di dare medicine alle persone. Voglio vedere quelle persone tornare alla loro vita di sempre”.
Il Cardinale ha detto che suor Pfau "ha sempre sottolineato che i malati di lebbra sono esseri umani e possono essere curati", operando sempre per "tutelare la loro dignità" e "lasciando una bellissima eredità da seguire".
La dottoressa Ruth Katherina Martha Pfau, nata in Germania il 9 settembre 1929, nel 1957 si è unita alle Figlie del Cuore di Maria , ordine religioso cattolico. Nel 1960 fu inviata nell'India meridionale per il lavoro missionario ma, a causa di alcuni problemi di visto, venne bloccata a Karachi. Da allora ha sempre lavorato per salvare i lebbrosi abbandonati dalle loro famiglie, attraversando anche il confine in Afghanistan. Ha prestato servizio in Pakistan per i successivi 57 anni della sua vita e il 10 agosto 2017 e si è spenta all'età di 87 anni. Grazie ai suoi instancabili sforzi, l'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1996 ha dichiarato il Pakistan uno dei primi paesi dell'Asia a “tenere la lebbra sotto controllo".
Ruth Pfau ha creato il "Marie Adelaide Leprosy Center", che conta oggi 157 filiali in Pakistan. Grazie ai notevoli servigi resi alla nazione, ha ricevuto numerosi premi e nel 1988 è stata insignita della cittadinanza del Pakistan. È la prima donna e la terza persona in assoluto in Pakistan ad aver ricevuto i funerali di stato dopo Mohammad Ali Jinnah, fondatore del Pakistan, e Abdul Sattar Edhi, noto assistente sociale.
Il governo del Sindh ha intitolato al suo nome l'Ospedale civile di Karachi. A maggio 2018 la Banca nazionale del Pakistan ha emesso una moneta da 50 rupie per commemorare la nota dottoressa.


>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Most Popular

subscription or for you to buy fifa 16 coins order
buy fut 16 coins "That's a big investment for anyone to commit day in day out to dream about to ... ...





Login


Username:
Password:

forgotten password?